Articoli

Epiro

Epiro

Piazza Epiro 26, Roma

RISTORANTE / CENA

Il nuovo Epiro.

È stato annunciato con un paio di mesi di anticipo che il ristorante Epiro, guidato da giovani e intraprendenti ragazzi, avrebbe cambiato la sua forma.

Li abbiamo seguiti e non appena hanno riaperto le porte con il nuovo concept “cave à manager” , siamo andati a trovarli.

Del vecchio Epiro rimane la location che ha subito poche modifiche, l’ambiente è sicuramente più easy, la cantina ben fornita ed il personale sempre cortese.

Epiro - Le Palais Raffinè

E quindi cos’è cambiato?

Da quello che ci raccontano una parte del team si è spostato a Nizza per aprire un altro locale e su Roma si ripresentano con questo nuovo format per continuare ad onorare il progetto Epiro.

Il ristorante prima di questo cambiamento era più affine alla definizione di: ristorante.

In passato trovavamo il classico menú da sfogliare, con antipasto / primi / secondi, percorsi degustazione con alcuni piatti molto originali ed elaborati.

Epiro peró, decide di “snellirsi” e porta il suo nuovo menú in un unico foglio e leggendolo vediamo proposte semplici ma… buonissime! 

Qui di seguito alcuni scatti di ciò che abbiamo preso:

Mozzarella in carrozza, il fuori menú che vorresti sempre trovare.

Tartare di ricciola, che si scioglieva in bocca!

Battuta di chianina con nocciole, ottima!

Tonnarelli con ragù di totani, la quantità è stata proporzionata e ben condita.

Saltimbocca di calamaro con sedano rapa e funghi cardoncelli, un piatto originale e saporito.

Da sottolineare : il pane! Abbiamo accompagnato i nostri piatti con un pane dalla crosta croccante, la mollica fondente e il sale al punto giusto. Speciale.

Il tutto si conclude con un buon caffè filtro in Aeropress Gardelli coffee (Epiro abbandona la macchina del caffè espresso per aprirsi al mondo degli specialty coffee).

Molto apprezzato.

Ci sei piaciuto “nuovo Epiro”, yes! 

Prezzo medio : 30 €

Autore: @cibando.mi

 

Mandarin Chow

Mandarin Chow

Via Emilia 85, Roma

RISTORANTE / ASIATICO

Frequento da anni il Mandarin Chow e rimane, nonostante il tempo, quella certezza che quando sono in centro, dico sempre : “Ma si andiamo li, stiamo sempre bene”.

La notizia del cambio di gestione del Mandarin Chow, ha fatto peró, vacillare per un attimo, la nostra certezza.

E quindi andiamolo a ri-provare!

Il locale in quanto a struttura è rimasto invariato, anche perché, a mio parere : è bellissimo, grazie alla carta da parati e lo stile retrò.

Da grande amante dell’oriente, servitemi un buon piatto con caratteri cinesi dipinti sopra e delle bacchette in ceramica, ed ameró il tutto.

Il menù è meno gourmet di quello della precedente gestione e decidiamo dunque, di assaggiare i grandi classici.

Ordiniamo quindi:

  • Ravioli al vapore con ripieno di maiale.

  • Ravioli alla griglia con ripieno di maiale.

Mandarin Chow - Le Palais Raffinè

  • Manzo in agrodolce.

Per concludere ci siamo concessi due dolci : Sfoglia con ripieno di fagioli rossi e Palline morbide al cocco.

Prezzo medio : 30€

La Nuova Gestione del Mandarin Chow è dunque promossa a pieni voti!!!

Ps: Un altro ristorante cinese a Roma dove vi consigliamo di andare è… : Clicca qui!

Autore: @cibando.mi

Lizard Bistrot

Lizard Bistrot

Via Virginia Agnelli 96, Roma

Lizard Bistrot, uno scrigno vegetariano e vegano tutto da scoprire.

Entrando al Lizard Bistrot, ci si ritrova in un accogliente e rigoglioso giardino, fruibile sia d’estate che d’inverno, per una cena o dopo cena immersi nel verde in un’atmosfera romantica.

Lizard Bistrot - Le Palais Raffinè

L’interno del Lizard Bistrot è piccolino ma molto accogliente ed informale, dallo stile delicatamente etnico.

Siamo dunque accolti con cortesia e grandi sorrisi.

Il Lizard Bistrot è un ristorante a conduzione familiare, che propone cucina tradizionale italiana e piatti dalle sfumature etniche, con ingredienti di stagione; infatti il menù cambia continuamente.

Propongono inoltre, una ricca scelta di birre artigianali, che per gli appassionati è sempre un punto a favore!

Ci accomodiamo ed ordiniamo:

Come antipasti :

  • Rotolini di zucchine con cremina di ceci, patate, capperi, maionese e senape.
  • Involtini di melanzane grigliate ripiene di provola di riso affumicata.

    • Come primi :

Amatriciana

    con seitan autoprodotto e con il mitico Gondino (formaggio stagionato a base di ceci, simile al parmigiano, così buono da creare dipendenza)

Castello di paccheri

    con crema di peperoni, carote e granella di pistacchi

  • Tra i secondi:

Scaloppine

    di seitan autoprodotto al limone

Tagliere di formaggi

    ed affettati con insalatina mista con olive, semi di sesamo e mela.

    • Ed infine i

dolci

    :

Crema catalanaSbriciolata con crema chantilly

    e gocce di cioccolato fondente.

  • Stasera qui, per noi, è nato un vero amore, perché i piatti che ci hanno proposto sono stati tutti davvero molto buoni.
  • Gli involtini di melanzane, deliziosi, vanno giù “come caramelle“, il tagliere sfiziosissimo, le scaloppine sono ottime e i dolci superlativi.

Ma la vera regina della serata è stata l’amatriciana, assolutamente strepitosa, stellare, non teme confronti!

  • Il Lizard Bistrot ci ha davvero conquistati, per la qualità degli ingredienti, per la squisitezza dei piatti proposti e per essere la dimostrazione di quanto sia realmente possibile fare una cucina vegana veramente rispettosa della tradizione culinaria italiana, mantenendo intatti i sapori della nostra tradizione.

 

Il servizio è veloce ed il personale cordiale, sorridente e preparato. Essendo il Lizard Bistrot un Bistrot di pochi coperti, si consiglia la prenotazione!

DA TENERE A MENTE :

    – Amici animali ammessi
    – Accesso ai disabili si
    – Chiuso il lunedì
    – Aperto solo a cena

Prezzo Medio : 30€

Autore : Sonia De Romanis

Per scoprire altre proposte Vegan e Vegetariane : CLICCA QUI

Osteria Brunello

Osteria Brunello

Corso Garibaldi 117 – Milano

RISTORANTE / CENA

Ci troviamo in Corso Garibaldi, in una delle zone pedonali più belle della città.

L’Osteria Brunello, dal 2008, fonde la tradizionale cucina milanese e la cucina contemporanea grazie ad una brigata giovane che, come riportano sul loro sito: “fa della ricerca dell’equilibrio, tra componenti sapidi e dolci, amari e acidi, tra la consistenza croccante e cremosa, la principale aspirazione della sua cucina”.

È aperta tutti i giorni sia a pranzo che a cena.

Se si preferisce prenotare è facilissimo, sia grazie alla prenotazione online (facile e veloce) che alla gentilezza del personale al telefono!

Il menù propone una scelta non vastissima di piatti perchè viene rispettata la stagionalità dei prodotti, ma non mancano mai i grandi classici della cucina milanese : il risotto e la cotoletta alla milanese.

La “vera cotoletta alla milanese” è il loro cavallo di battaglia.

Pluripremiata e vincitrice del titolo “Migliore cotoletta” nell’edizione 2015 del Gambero Rosso.

La cantina è composta da oltre duecento etichette provenienti da tutta Italia, con una particolare attenzione al Brunello e Rosso di Montalcino.

La sommelier, estremamente cordiale, consiglia con grande cura (ai meno esperti) l’etichetta più adatta al menù scelto.

La carta dei vini nel 2013 ha vinto il premio “Leccio d’Oro” a Montalcino.

Appena arrivati ci hanno fatto accomodare al nostro tavolo.

Sin da subito si sono rivelati molto gentili e cordiali porgendoci i menù.

Scelte le nostre pietanze, ci siamo fatti consigliare dalla sommelier il miglior vino da accompagnare alle pietanze ed abbiamo richiesto una bottiglia d’acqua naturale.

Subito dopo averci portato i nostri calici di vino rosso (Aglianico del Vulture Teodosio 2014 Basilisco) ci hanno offerto un piccolo “antipasto di benvenuto.

Antipasto di benvenuto :

  • Ciuffo di mousse alla mortadella con granella di pistacchi

Tutti i piatti dei commensali sono arrivati contemporaneamente, nessuno ha dovuto aspettare (caratteristica estremamente importante, dal mio punto di vista!)

Passiamo agli antipasti:

  • Uovo morbido, patate mantecate al burro, nocciola, radicchio tardivo cotto e crudo e spuma di speck trentino (12 euro)

  • Tartare di manzo, gorgonzola dolce, battuto di pomodorini confit, noci tostate e pane carasau (12 euro)

Terminati gli antipasti il tempo di attesa per le altre pietanze è stato perfetto, né troppo né poco.

Abbiamo optato per i “cavalli di battaglia” della cucina milanese:

  • Risotto alla milanese con riduzione di vitello e pistilli di zafferano (14 euro)
  • “La vera cotoletta di vitello alla milanese” – Costoletta di vitello con il manico di ca. 230 gr. (impanata con pancarrè essiccato e grattugiato, cotta nel burro chiarificato) con misticanza, dressing all’aceto balsamico e maionese alla rucola (24 euro)

Sito web : Clicca qui

Quanto hai speso?

Prezzo medio per cena : 35€

Autore : Lucia Macaluso

Per scoprire nuove realtà culinarie su Milano : Clicca Qui e rimani connesso!

Osteria Nuvolari

Osteria Nuvolari

Via degli Ombrellari, 10, 00193 Roma RM

Siamo a Borgo Pio, vicino alla maestosità del Vaticano troviamo quest’osteria che da qualche anno fa parlare di sé.

Il locale viene migliorato e reso sempre più confortevole anno dopo anno; allo stesso modo ogni 12 mesi, Osteria Nuvolari, decide di proporre piatti nuovi da inserire, oltre i grandi classici della cucina romana.
La proprietaria infatti ci racconta di come vogliano sempre migliorarsi, mantenendo però intatta la loro identità di : Osteria.
Entrando si percepisce un ambiente accogliente e piacevole, il menù è ben organizzato e di facile visualizzazione, la tavola minimal ma curata.
In fondo un bancone sociale dove dietro troviamo una lavagna con le proposte fuori menù e i vini consigliati al bicchiere e in bottiglia.
Scegliamo, anche se molto combattuti, nel non scegliere un primo piatto questa volta ( la carbonara però ve la consiglio, una tra le più buone e ben eseguite mai assaggiate) e prendiamo:
Antipasti:
  • Maritozzo ripieno di baccalà mantecato.
  • Fiori di zucca ripieni di ricotta e avvolti nella pancetta croccante.
  • Puntarelle fritte con salsa di acciughe.

La cucina è espressa e lascia sensazioni e profumi buonissimi!

Gli ingredienti inutile dire che sono tutti di prima qualità.
Come Secondi:
  • Guancia brasata al vino rosso.
  • Stinco di maiale con pere e prugne.
Osteria Nuvolari

Sono secondi di struttura, realizzati con cotture lente che lasciano le carni morbide e succose.

Il tutto lo abbiamo abbinato con un vino rosso di media intensità:
Aglianico Rocca del Principe, Campania DOP.

Che ne dite, se vi trovate di fronte alla maestosità di San Pietro e vi viene fame, vi fermate?

Prezzo Medio : 35€

Sito Web : CLICCA QUI | All’interno trovate anche il Menù

Autore: Federica – @cibando.mi

Da Charlie

Da Charlie

RISTORANTE/OSTERIA

Via del Collegio Nazareno 14 – Albano Laziale

“Qui Da Charlie niente fronzoli!”

Sono state proprio queste le parole che Charlie, il proprietario, ha tenuto a puntualizzarci ancor prima di illustrare il Menù del giorno.

Ma prima di raccontarvi della nostra esperienza enogastronomica, vi vogliamo raccontare cosa si nasconde dietro le quinte di questo gioiellino.

A condurre le danze di questo ristorante è Charlie Focolari classe 88′, che inizia la sua carriere nel mondo della ristorazione a soli sedici anni.

A diciotto anni decide di conquistare la sua indipendenza, continuando la sua ascesa alla conquista di un “mondo tutto suo”.

A ventuno, raggiunge il suo primo obiettivo, ricoprendo ruoli importanti all’interno del food & beverage nella realtà dei Castelli Romani.

Dalle sue parole si può sicuramente trarre con maggior chiarezza la sua chiave di lettura, all’interno di questo ormai, fin troppo vasto, mondo della ristorazione.

” Sono sempre stato una persona ambiziosa e come tale, ho sempre lavorato con l’obiettivo, un giorno, di poter avviare un’attività tutta mia. Dunque vivevo le mie esperienze lavorative come scuole di vita e non come stipendi”.

Da Charlie nasce nel 2012, struttura che vide ben due fallimenti susseguirsi, per poi trovare il suo “scacco matto”.

Lo zio di Charlie, che credette fin dagli albori in lui, finanziò una parte dell’attività, per permettere così al nipote, di intraprendere il suo sogno.

Agli inizi la Crew era formata da un duo : Charlie e Cinzia Berruti; oggi il lavoro di organizzazione conta ben otto dipendenti.

Il Concept è semplice : Tradizione Romana.

Vengono proposte delle varianti e rivisitazioni, ma il focus non cambia!

I prodotti Da Charlie rispecchiano la sua passione, tutti originari della sua terra al Nord del Lazio : la Sabina.

Ve ne accorgerete subito, quando vi consiglierà di provare l’Antipasto misto, un unione – senza fronzoli – di gusto e qualità :

Una caratteristica che potrà piacere e non, è quella che Da Charlie non c’è il Menù; Charlie la definisce da sempre: una sfida, che crede di aver superato, data la fiducia che ormai i clienti gli impartiscono.

Charlie ci racconta che : ” Il massimo per me è quando un cliente si siede a tavola e mi chiede: cosa c’è di buono ? Cosa avete preparato ?

La proposta del – Menù narrato – Da Charlie varia al variare della materia prima a disposizione, pochi piatti ma ben eseguiti!

La nostra esperienza culinaria parte con un antipasto misto, ricco di tutte le materie prime Sabine, prima citate.

Dal classico Cacio con le Pere, ai salumi, formaggi, Chips appena fatte, pancetta croccante con aceto di Modena.

Un vero e proprio tripudio di tradizione!

Il tutto per anticipare il grande evento, un’emozione che farete fatica a dimenticare, data la perfetta cottura ed il sapore inconfondibile, di cosa stiamo parlando?

Da Charlie By Le Palais Raffinè

Pura razza svizzera | 1kg di carne Da Charlie | Le Palais Raffinè

Parliamo di Lei, che vi ruberà il cuore, in un giorno qualunque, basta andarla a trovare!

Ve la presentiamo dunque.

Pura razza Simmental (Svizzera), manto rosso e foraggio totalmente a secco.

Cosa significa? Significa che l’animale non accumula liquidi nelle fibre di conseguenza la carne in cottura non perde acqua e conserva interamente il suo gusto.

In Italia la macellazione e la frollatura durano fino a 30 giorni e viene classificata come una : Dry aged

Che dire? L’unica raccomandazione da farvi è nelle quantità, una può andar bene per 3 persone!

Dopo questo colpo di fulmine, abbiamo terminato questa avventure con i dolci :

  • Tiramisù
  • Gelato alla crema affogato al caffè.

Ultimo dettaglio a cui tiene Charlie : da gennaio 2018, è l’unico socio dell’attività!

Un pranzo o una cena che meritano il tragitto per chi venisse da Roma e per chiunque fosse di passaggio o abiti nelle zone limitrofe di Albano Laziale, è praticamente un Obbligo!

Lasciatevi condurre, fidatevi, che se mangiate bene, siete a metà dell’opera!

Prezzo medio : 35€

Per scoprire tutte le altre novità : Clicca qui 

Scopri Da Charlie anche su Instagram : Clicca qui

Tiuni Osteria

Tiuni Osteria

RISTORANTE/OSTERIA

Via Flaminia Vecchia, 814 – Roma

L’ospitalità è una qualità innata, che parte dal cuore delle persone e ti avvolge dolcemente!

L’interno di Tiuni Osteria ricorda il salone di una casa con luci calde, divano chesterfield in pelle e frigo a vista proprio come in un appartamento open space.

Così vieni catapultato nel loro mondo e accolto dal gentilissimo Andrea Centorame, sommelier e direttore di sala, oltre che co-proprietario di questo piccolo gioiello in zona Fleming.

Lo Chef Luca Comanducci si presenta ad ogni tavolo instaurando subito un legame con i clienti al di fuori dell’ambito culinario, cercando di capire i gusti dei propri ospiti e spiegando la sua filosofia: si cucina secondo la tradizione, niente tecnologia solo tanta dedizione e attenzione!

Diamo il via alle danze con un benvenuto della casa:

  • Bruschetta alla Tiuni con burrata e pomodorini, semplice ma sfiziosa!

Questo piccolo assaggio ci ha indirizzato sulle scelte dei piatti principali, cosa non facile visto l’appetitoso menú che viene cambiato ogni 2/3 mesi in base alla stagionalità dei prodotti e secondo la “Capa dello Chef”.

Menù Tiuni Osteria

Osteria Tiuni è tra le nuove aperture romane.

Come scegliere fra queste prelibatezze? Sfoderiamo la strategia dei golosi: un antipasto da dividere, due primi ciascuno e di nuovo un secondo in due!

  • Tartare di manzo al coltello con olio e sale proveniente dal loro macellaio di fiducia senza intermediari – la differenza si sente e si vede!

  • Fettuccine fatte in casa con tartufo bianco di Alba – delicate e ben preparate, la stagione dei tartufi è ufficialmente iniziata!

Tiuni Osteria By Le Palais Raffinè

  • Spaghettone alla Tiuni del pastificio Mancini con pomodori mantecati a mezzo della tradizione giudaico romanesca, fiocchi di burrata e mollica di pane croccante – saporiti e gustosi!

  • Guancia di manzo brasata secondo la ricetta tradizionale piementose con spuma di sedano rapa – così morbida da scogliersi in bocca!

Attenzione, la morbidezza della carne e la sua qualità possono creare dipendenza. Consigliamo vivamente di assaggiarla fin quando è presente nel menù, quindi correte!

La nostra cena è stata accompagnata da un ottimo vino rosso consigliato dal sommelier Andrea della cantina La Masseria di Maria, DOCG Aglianico del Taburno, super adatto per la sua freschezza e tannicità.

La carta dei vini viene preparata insieme dai due amici co-proprietari, studiando attentamente i prodotti in carta per far risaltare sia i vini del territorio sia la qualità delle materie prime selezionate da fornitori di fiducia.

Piccolo scoop? In vista dell’inverno organizzeranno delle degustazioni ad hoc proponendo prodotti tipici stagionali abbinati a vini scelti, inoltre verrà ampliata la carta dei vini rossi…noi già non vediamo l’ora di tornare!

Terminare la cena senza dolce è impensabile così ho scelto di assaggiare il salame di cioccolato e la torta lemon card preparata dalla mamma di Andrea insieme allo Chef Luca, una piccola attenzione che mi ha fatto sentire ancor di più a casa.

L’amicizia dei due giovani co-proprietari, Andrea e Luca, ha dato forma ad un piccolo angolo di eccellenza dove il cliente è al centro dell’esperienza.

Non vediamo l’ora di tornare da Tiuni Osteria dove abbiamo trovato due nuovi amici che ci hanno saputo coccolare con sapori unici basati sui nostri gusti.

Sentirsi a casa lontano da casa.

Segui Le Palais Raffiné su Instagram e scopri le novità in città!

Prezzo medio: 35€ a persona

Autore: Giulia Petrosino

4:20 comfort food

4:20 Comfort Food

4:20 Comfort Food

RISTORANTE

4:20 – Palermo

Il comfort food è il cibo per il cuore.

Quello che ognuno sceglie per sé, intimamente, nei propri momenti di sconforto.

4:20 comfort food è riuscito perfettamente ad offrire tutto ciò. Il locale si presenta con colori caldi ma potrebbe essere migliorato l’arredo, così da allinearsi alla bontà della cucina.

Il ristorante si trova a due passi dalla Cala, infatti 4:20 era un’antica zona di Palermo vicina al mare.

4:20 comfort food palermo

Il menù cambia in base alla stagione e ai prodotti che giornalmente la nostra terra ci offre, questo è senz’altro una garanzia di freschezza.

Propongono 4 diversi menù degustazione : con i nomi dei venti, molto interessanti!

Variano da 40€ a persona, fino alla degustazione di sette portate intorno ai 60€ a persona.

Io opto per il menù alla carta che cambia in base alla stagione, altro punto positivo; vi è una buona scelta sia di pesce che di carne, con piatti molto particolari.

Ci portano pane, grissini e mini sfincionelli fatti dallo chef.

Arriva l’entres: un cubotto di spatola con cipolla in agrodolce, buonissimo!

Come antipasti sono stata tentata dalla parmigiana di pesce con ragù di seppia, super buona! Molto buona anche la tartare di vitello con riduzione di amaro Tutone ed emulsione di cacio.

4:20 comfort food ristorante

Per ultimo ma non meno buono il cannolo salato con merluzzo mantecato e crema di piselli,

Piatto ideato per omaggiare Palermo capitale della cultura 2018, e devo dire che è stata omaggiata molto bene! 

4:20 comfort food ristorante palermo

La cialda del cannolo ben eseguita e il tutto bilanciato alla perfezione.

Ma ora passiamo alla sostanza! 
Ottima la cacio e pepe con bottarga e caciocavallo, cari romani mi dispiace per il vostro pecorino ma questo primo era buonissimo (probabilmente con il pecorino sarebbe stato troppo salato) ottimo!

4:20 comfort food menu palermo

Da provare assolutamente gli spaghetti alla carrettiera (tipico piatto palermitano qui rivisitato ) con capperi di Salina tartare di ricciola succo di carote! Molto buono anche il risotto allo zafferano di Raffadali, bocconcini di maialino e fonduta di Ragusano DOP.

4:20 comfort food menu palermo

Per me il piatto più “comfort ” è stato  sicuramente pancetta di maiale affumicata con chutney di pesche e polvere di arachidi, si scoglieva letteralmente in bocca e l’amaro della verdura smorzava perfettamente il dolce del chutney e il grasso della pancetta! Super! 

Per addolcire il tutto mi concedo una bavarese di cioccolato fondente, mandarino tardivo di ciaculli su base di cous cous di frutta secca.

4:20 comfort food menu ristorante palermo

Il tutto accompagnato da un buon cabarnet suavignon : “baronessa di canseria”.

Infine il proprietario di 4:20 Comfort Food ci ha coccolati facendoci assaggiare degli ottimi amari “liquori dell’alchimista“, prodotti da un giovane studente di Farmacia, facendoci sentire come a casa di un amico.

Il servizio è stato impeccabile.

Il prezzo va dai 30 ai 40 euro a persona.

Autore : Roberta

Segui Le Palais Raffinè su Instagram!

osteria degli amici roma

Osteria degli Amici

Osteria degli Amici

RISTORANTE / TRADIZIONALE

Dicono che : “Si torna sempre, dove si è stati bene“; noi, l’altra sera, abbiamo aggiunto alla nostra Lista Preferiti, un nuovo posticino, dal nome : Osteria degli Amici.

Ambiente informale, ma allo stesso tempo molto versatile; a prima vista ricalca la tipica Osteria Romana, ma troverete una maggiore accuratezza nei dettagli e nel calore delle luci, calde al punto giusto!

Osteria degli Amici, non è uno di quei ristoranti da 120 coperti, anzi, direi che attragga fatalmente ” gli amanti silenziosi “, ovvero chi : nonostante si trovi nel quartiere Testaccio, desideri un ambiente più intimo e silenzioso.

Le Proposte dell’Osteria degli Amici, segue la tradizione Romana, dunque amanti e amici, fatevi sotto!

Iniziamo la nostra Amicizia con un tortino di zucca al forno : delicato e appagante!

osteria degli amici menu roma

Insieme ad un meraviglioso : “Involtino di mozzarella fritta“, vi assicuro che farà breccia nel vostro cuore!

D’altronde il fritto, non ci ha mai delusi!

osteria degli amici ristorante roma

Ma ora passiamo alla parte ” più calda della serata “.

Ne abbiamo provate tante, ognuno ha la sua preferita, chi la preferisce più gialla, chi più pepata, chi con poco guanc…

Avete capito di chi sto parlando?

Ma certo! Proprio di lei, sua altezza : La Carbonara

Senza troppo chiasso, l’Osteria degli Amici, mette in tavola : Una tra le migliori 5 Carbonare di Roma.

Come abbia fatto? Non lo sappiamo ancora.

Eppure tutto era messo al posto giusto, nel momento giusto.

Un vero Assist al 90′.

Tinteggiamo la nostra cena con una cantina Laziale molto conosciuta, a cui siamo particolarmente affezionati!

La Tognazza :

osteria degli amici a roma

Perfetta per una cena Tradizionale!

Il servizio è stato attento e veloce, il susseguirsi dei piatti : la giusta tempistica e il prezzo leggermente superiore alla media, ma adeguato.

Menù :

osteria degli amici ristorante menuosteria degli amici menu

Prezzo medio : 35€

Trattoria Montepaolo

Trattoria Montepaolo

 

RISTORANTE / CENA

Via Montepaolo, 10 – Dovadola (FC)

La Trattoria Montepaolo è uno di quei posti che tieni da parte per le occasioni speciali. Perché sai che tutto sarà impeccabile dall’inizio alla fine.

Così è stato, infatti. Già dall’accoglienza calorosa si nota la passione dei proprietari, l’attenzione ai dettagli, la cura dell’ospite. Alla Trattoria Montepaolo è come sentirsi in una propria casa di campagna: arredamento rustico, quadretti in stile francese, pezzi antichi che si sposano alla perfezione, decorazioni e scritte fatte a mano.

Ma se l’atmosfera è così speciale, la cucina non è assolutamente da meno. La carne la fa da padrone, ma anche per i non carnivori ci sono opzioni molto interessanti.

Ecco le portate che abbiamo testato per voi:

Antipasto:

  • Panzanella (da condividere)

Freschissima e molto estiva.

Piatti principali:

  • Passatelli alle verdure con guanciale croccante

La foto parla da sola, no? Speciali !

  • Hamburger della casa

Il taglio della carne si sente, eccome. Non il solito hamburger!

Dolce:

  • Stracciatella al mascarpone con cialda di caramello e frutta fresca

Per concludere al meglio la cena! Nonostante il mascarpone faccia molto inverno, in questa versione risultava davvero fresco e per niente pesante.

Insomma, che sia una serata speciale o no, la Trattoria Montepaolo è sempre una garanzia. Se poi si tratta di un appuntamento galanteavrete fatto bingo!

Trattoria Montepaolo

Ps: la Trattoria/locanda ha anche qualche camera! Sorprendete il vostro partner per un weekend romantico immerso nel verde delle colline forlivesi.

Prezzo medio cena: 35€

Autrice: Martina (@marticrociani)